“Svegliati e sogna” con Rossana Casale e Gianluca Ferrato

A Tesero, in Val di Fiemme la prima nazionale del musical Svegliati e Sogna

68

La prima nazionale del musical “Svegliati e sogna” con Rossana Casale e Gianluca Ferrato, è giovedì 26 agosto al Teatro Comunale di Tesero, alle ore 21.
“Svegliati e sogna” è una commedia musicale di Francesco Magali e Marco Mattolini, scritta con Gerolamo Alchieri, con materiali originali di Piergiorgio Paterlini. La regia è di Marco Mattolini, le coreografie di Donatella Zampiero, i costumi di chiara Defant, la direzione musicale e gli arrangiamenti sono di Rossana Casale e Emanuele Begni.
“Svegliati e sogna” prende il titolo dalla canzone “Wake up and dream” appositamente composta da Rossana Casale ed Emiliano Begni e che sarà il leitmotiv di questo musical: “La doppia esortazione contenuta nel titolo sembra una contraddizione – spiega il regista Marco Mattolini – In realtà noi vogliamo invitare i giovani a coltivare i loro sogni rimanendo però ben ancorati alla realtà, senza l’illusione di poterne evadere inseguendo gli spesso effimeri miti del dorato mondo dello spettacolo. Questo lavoro ha l’ambizione di affrontare, pur con la dovuta leggerezza, i temi cruciali del rapporto tra la vita privata e la carriera, fra i sentimenti e la professionalità, in una parola fra l’arte e la vita.”
“Svegliati e sogna” racconta la storia di Stefania (Rossana Casale) e Michele (Gianluca Ferrato), due attori-cantanti di grande talento ed esperienza, ma di differente notorietà, che tengono un corso di tecniche di musical, frequentato da allievi giovani, ma non del tutto digiuni in materia. Caratteri opposti, ma stessi sogni, stessa determinazione, stesso stupore per la vita, stessi amore per lo studio e perfezionismo, i due hanno avuto una lunga e non facile storia d’amore interrotta ormai da cinque anni. Nonostante la differenza di culture, provenienza, età, modi di vedere la vita e il lavoro, il rapporto fra docenti e ragazzi è intenso e non si basa solo sull’insegnamento delle tecniche. Al contrario l’eterno tema vita e arte con esempi, racconti, ricordi, recriminazioni e nostalgie che Michele e Stefania, i nostri protagonisti, traggono dal loro passato/repertorio comune, da quello dei grandi musical e del teatro musicale contemporaneo, è quello che appassiona e coinvolge di più gli allievi. I due maestri, in un continuo crescendo, cavano fuori ciò che c’è ancora di vivo, dolente, irrisolto in entrambi, uno verso l’altra: insicurezza, risentimento male mascherato, gelosia, nostalgia, la fantasia e/o il desiderio di ricucire la loro storia, magari specchiandosi nelle schermaglie amorose dei ragazzi che hanno di fronte.
In scena, insieme a Rossana Casale e Gianluca, ci sono anche otto giovani artisti selezionati in Trentino e a Roma. Sono:Emanuele Caserta (nel ruolo di Riccardo), Gabriele Colferai (Andrea),
Andrea De Majo (Fabio), Andrea Dianetti (Walter), Alexandra Lanini (Alessandra), Valentina Marciano (Giovanna), Gaia Nicolodi (Laura), Stella Pecollo (Teodora).
Lo spettacolo è intessuto di momenti coreografici affidati a Donatella Zampiero e musicali: a solo, duetti, numeri corali che pur basandosi anche su pezzi pre-esistenti (tratti da celebri musical, da Chorus Line e My Fair Lady), diventano parte integrante del racconto. Il tutto con arrangiamenti originali, suonati dal vivo oltre alle interpretazioni live sulle migliori basi musicali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *